Education

Education Istituto Italiano Imballaggio

L’Istituto svolge attività di formazione da oltre 40 anni.

L’attività è organizzata dalla PACKAGING MEETING SRL, società di consulenza e formazione il cui assetto societario è 100% in quota dell’Istituto.

Il marchio packaging education contraddistingue un’attività complessa e capillare rivolta a tutti gli operatori della filiera packaging interessati ad acquisire preparazione e strumenti su alcuni temi privilegiati: legislazione di settore, normazione e certificazione, tecnologia e ricerca, logistica ed economia di mercato.

L’expertise offerta si rivolge a un ampio target costituito da operatori delle aziende di produzione delle materie prime e dei prodotti finiti di imballaggio, utilizzatori appartenenti a comparti primari come food, cosmesi, farma, chimica e altre merci durevoli. Anche gli addetti alla consulenza e ai servizi sono partecipanti assidui dei format proposti dalla packaging education e in particolare sono presenti: laboratori di analisi, studi ed enti di consulenza, organizzazione di certificazione e professionisti legati ad albi e ordini nazionali.

Un parterre selezionato e qualificato di docenti e relatori contraddistingue il valore umano della packaging education. Professionisti, manager, studiosi e universitari garantiscono contenuti di alta formazione.

I vantaggi per i soci dell’Istituto 

Partecipazione gratuita ad alcune tra le principali conference annuali in calendario

Partecipazione a quote agevolate ai corsi, seminari, workshop e conference

Per conoscere le offerte formative promosse dall’Istituto Italiano Imballaggio e organizzate dalla Packaging Meeting Srl: www.packagingmeeting.it

RSS Corsi in programma
  • Nel 2022 le aziende risparmieranno circa 90 milioni di euro di contributo ambientale
    Nel 2022 le aziende risparmieranno circa 90 milioni di euro di contributo ambientale, questo secondo le stime, per la riduzione relativa ad alcuni materiali. La riduzione del contributo ambientale entrerà in vigore dal 1 luglio e riguarderà gli imballaggi in acciaio, alluminio, carta, plastica e vetro, come deciso nel Consiglio di Amministrazione di Conai, in […]
  • Il settore cartario chiude il 2021 con +12,5%
    Il settore cartario italiano chiude il 2021 molto positivamente: la produzione segna +12,5% e il fatturato raggiunge gli 8 miliardi di Euro. Questo è quanto divulgato da Assocarta, in occasione dell'assemblea annuale.  La produzione italiana di carte e cartoni ha superato i 9,6 milioni di tonnellate, balzando al+12,5% dopo il -4,1 % del 2020. L’Italia […]
  • A proposito di rPET per il farma
    Polimerica pubblica il resoconto di uno studio condotto da Lab Analysis per conto di Bormioli Pharma che, a proposito di rPET per uso farmaceutico, conferma l'adeguatezza del materiale, con prestazioni paragonabili alla materia vergine e con una presenza di sostanze estraibili 150 volte inferiore all'indice di rischio, anche considerando le peggiori condizioni applicabili. Soddisfatti, dunque […]
  • Vini e liquori: il consumo fuori casa ricomincia a crescere
    Vini e liquori: il consumo fuori casa ricomincia a crescere, nel 2022. E' quanto conferma l'Osservatorio Federvini con TradeLab, in un preconsuntivo dei primi mesi dell'anno in corso. La ripresa dei consumi fuori casa di vini e spiriti dipende dalla ritrovata dinamicità conseguenza dell’allentamento delle restrizioni legate alla pandemia Tuttavia il settore non ha ancora […]
  • L’osservatorio packaging Largo Consumo fa il punto sulla sostenibilità
    A proposito della presentazione dell’Osservatorio Packaging di Largo Consumo realizzato da Nomisma in collaborazione con SpinLife e illustrato a MARCA 2022, si legge  sul sito di Nomisma:" La difficile congiuntura internazionale, l’aumento dei costi energetici e delle materie prime, i nuovi modelli valoriali e di consumo che si stanno delineando tra gli italiani richiedono una […]